Parco zoo Punta Verde

Parco zoo Punta Verde

Il parco zoo Punta Verde ormai da anni si è posto il raggiungimento dei seguenti obiettivi: l'educazione dei visitatori, attraverso una corretta informazione con cartelloni informativi, laboratori, proiezioni e visite guidate, la conservazione attraverso un alto standard di mantenimento delle singole specie animali ospitate nel parco e la partecipazione a progetti di conservazione in- ed ex-situ ed infine la ricerca, mediante collaborazioni con istituti scientifici ed università.
Il parco viene migliorato costantemente: si ricostruiscono gli habitat caratteristici delle specie accolte, curando in particolare la flora. Alle piante autoctone si accompagnano altre specie tropicali che vivono grazie a laghetti alimentati da pozzi termali a 30° C. Si creano così dei microclimi che favoriscono il benessere anche degli animali più esotici. Attualmente vi sono oltre 70 dimore per accogliere le varie specie animali, tutte costruite con materiali naturali quali il legno e la pietra.
Oggi il parco si estende su 100.000 mq tra i due argini del fiume Tagliamento, nel nord ovest della penisola di Lignano ed ospita oltre 1000 animali appartenenti a 200 specie circa tra mammiferi, uccelli e rettili. Ad ogni animale la sua dieta. Le diete adeguate sono la base della salute degli animali e per questo motivo vengono scelti alimenti di qualità prodotti da ditte che ne garantiscono i valori nutrizionali e la scelta delle materie prime. Il Parco inoltre provvede ad acquistare carne, pesce e verdura al fine di fornire una dieta più varia possibile ai suoi ospiti. Un fienile con una grande scorta di fieno bianco ed erba medica è inoltre a disposizione per tutti gli erbivori e le razioni vengono somministrate quotidianamente dal personale del parco. Le diete vengono inoltre adeguate in base al clima, ai periodi di riproduzione ed allattamento, all’età e ai periodi di particolare affaticamento.

Ogni anno, inoltre, vengono apportate delle migliorie ai reparti con ristrutturazioni e arricchimenti ambientali, in funzione di ogni singola specie. Tutto ciò ha come scopo principale il mantenimento ad alto livello di specie anche minacciate di estinzione.
Al parco zoo Punta Verde sono presenti i seguenti animali: airone cenerino, airone rosso, alpaca, anaconda gialla, anatra mandarina, anatra sposa, antilope alcina, antilope cervicapra, ara dalla fronte rossa, ara giacinto, ara macao, basilisco verde, beccacce di mare, boa costrittore, camaleonte dello Yemen, cammello, capibara, callimico di Goeldi, capretta tibetana, caracal, cavaliere d'Italia, cervo pomellato, cicogna, cigno nero, cigno selvatico, clamidosauro, coati, coccodrillo nano africano, coritofane crestato, cormorano, daino isabellino, dendrocigna fulva, drago barbuto, emù, fenicottero del Cile, fenicottere rosa, fennec, garzetta, geco del Madagascar, gibbone dalle mani bianche, giraffa, gru coronata, gru orientale, gru del paradiso, ibis eremita, ibis nero, ibis rosso, ibis sacro, iguana dai tubercoli, ippopotamo, kookaburra, lemure catta, lemure bianco e nero, leone, leontopiteco dorato, leontopiteco testa dorata, leopardo dell'Amur, leopardo delle nevi, lince europea, nandù, nitticore, oca delle Hawaii, oca canadese, oca faccia bianca, oca indiana, orice dalle corna a sciabola,orso bruno, otaria del Capo, pantera, pellicano rosa, pellicano grigio, pitone verde, puma, serval, spatola africana, struzzo africano, suricato,tTamarino di Edipo, tamarino imperatore, tapiro sudamericano, tartaruga di Aldabra, tigre siberiana, tucano toco, uallabia dal collo rosso, zebra di Grant
Come arrivare: dall'autostrada A4 Venezia - Trieste uscite a Latisana e percorrete la strada statale 354 per Lignano per 18 km ca. Alla rotonda di ingresso di Lignano svoltate a destra, direzione Riviera, seguendo le indicazioni "parco zoo/punta verde" per 2,5 km. La stazione ferroviaria più vicina a noi è quella di Latisana; dalla stazione c'è un servizio di pullman fino a Lignano, sarà poi possibile raggiungerci con l'autobus urbano che ha la fermata nel nostro parcheggio (da maggio a settembre). Da maggio a settembre è inoltre operativo il collegamento con autobus da Bibione, sempre operato dalla SAF.